Immagine archetipo

Permessi e documenti

Chiedere il rilascio dell'accertamento di compatibilità paesaggistica e autorizzazione in sanatoria – per opere di lieve entità

Edilizia privata e Urbanistica

Servizio non attivo

Il servizio sarà attivo entro il 31 dicembre 2023

L'accertamento di compatibilità paesaggistica è una procedura amministrativa che verifica se un intervento edilizio è compatibile con il paesaggio circostante.


Un'immagine generica segnaposto con angoli arrotondati in una figura.

A chi è rivolto

Il servizio è rivolto a:

Al proprietario, possessore o detentore dell’immobile o dell’area.

Descrizione

L'autorizzazione in sanatoria, invece, è una procedura che consente di regolarizzare interventi edilizi realizzati in assenza di autorizzazione edilizia. Il rilascio dell'accertamento di compatibilità paesaggistica e dell'autorizzazione in sanatoria può essere necessario per poter eseguire determinati interventi o attività. I lavori edili relativi a interventi e opere rientranti fra quelli soggetti ad autorizzazione paesaggistica ordinaria, (art. 142 D. Lgs. n. 42/04) o “semplificata (DPR n, 31/2017), realizzati in assenza della stessa o in difformità, possono ottenere la sanatoria a richiesta del trasgressore (proprietario), a condizione che venga accertata la compatibilità paesaggistica, per l’abuso commesso.

Come fare

Una volta entrato nel portale del Comune accedi all'"Area personale" mediante Sistema Pubblico di Identità Digitale (Spid), Carta d’Identità Elettronica (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (Cns);

  • clicca su "Sportello del cittadino";
  • seleziona "Edilizia";
  • cerca l'istanza "Chiedere il rilascio dell'accertamento di compatibilità paesaggistica e autorizzazione in sanatoria";
  • clicca su "Chiedere il rilascio dell'accertamento di compatibilità paesaggistica e autorizzazione in sanatoria";
  • vai nella pagina, clicca su "Vai allo sportello del sued" e compila il modello seguendo le indicazioni.

Cosa serve

Per il rilascio dell'accertamento di compatibilità paesaggistica e dell'autorizzazione in sanatoria sono necessari i seguenti documenti:

  • domanda di accertamento di compatibilità paesaggistica e di autorizzazione in sanatoria;
  • documentazione tecnica, comprendente la relazione tecnica e il progetto degli interventi da sanare;
  • planimetria catastale dell'area interessata dall'intervento;
  • eventuale parere del soprintendente competente in materia di beni culturali e paesaggistici, se l'intervento riguarda un bene vincolato;

Altri eventuali documenti richiesti dalle normative locali o regionali.

Cosa si ottiene

La regolarizzazione degli interventi edilizi realizzati in violazione delle norme urbanistiche e paesaggistiche, permettendo la loro conservazione e utilizzo a norma di legge.

Tempi e scadenze

5giorni

Presa in carico

10giorni

Eventuale richiesta di integrazioni

30giorni

Conclusione del procedimento

Quanto costa

Il costo del rilascio dell'accertamento di compatibilità paesaggistica e dell'autorizzazione in sanatoria dipende dalle normative locali o regionali e varia in base alla complessità dell'intervento da sanare e alla quantità di documenti da presentare. Inoltre, è possibile che siano previsti oneri per l'istruttoria della pratica e per il rilascio dell'autorizzazione stessa. Per avere informazioni precise sulle tariffe e sui costi associati, è necessario rivolgersi all'ufficio competente del Comune o della Regione dove si intende effettuare l'intervento.

Accedi al servizio

Servizio non disponibile online

Oppure, puoi prenotare un appuntamento e presentarti presso gli uffici.

Ulteriori informazioni

Normativa di riferimento Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 - Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137; Decreto   del Presidente della Repubblica 13 febbraio 2017, n. 31 - Regolamento recante individuazione degli interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata.  

Condizioni di servizio

L'ufficio si pronuncia sulla domanda entro il termine perentorio di centottanta giorni dall'istanza, previo parere vincolante della Soprintendenza che deve obbligatoriamente fornire entro il termine di novanta giorni, dall'invio della documentazione.

Canale fisico

Nessun risultato

Contatti

Ufficio Tecnico

Sede comunale

85040 Piazza S. Maria Delle Grazie,2, Nemoli, Potenza, Basilicata, Italia

Telefono: +39 0973 400 01 interno5

Email: nicola.anania@comune.nemoli.pz.it

Immagine
Nessun dato da visualizzare
Argomenti
 

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri